Cambiare le carte in tavola in Arabia Saudita

Sicurezza e qualità, unitamente a un'elevata efficienza, sono della massima importanza nella produzione di un prodotto di base, come ad esempio il latte UHT semplice a lunga conservazione. Proprio per questo Saudia Dairy & Foodstuff Company (Sadafco) è sempre alla ricerca di soluzioni nuove e innovative. L'azienda è una delle principali nel settore del latte UHT in Arabia Saudita e il marchio Saudia detiene il 55% del mercato nazionale. "Siamo spinti dall'efficienza", afferma Raffael Reinders, direttore di produzione presso Sadafco. "Ci serviamo sempre delle tecnologie più recenti e questo ci garantisce un vantaggio competitivo", prosegue.

Confezioni in cartone asettico Tetra Brik Aseptic, Sadafco

Confezioni in cartone asettico Tetra Brik® Aseptic, Sadafco

I caseifici sono pochi in Arabia Saudita, perciò Sadafco realizza latte UHT ricombinato. Il latte in polvere importato costa molto al produttore, che pone costantemente l'attenzione sul controllo degli altri costi. Nel tradizionale processo di produzione in lotti, il latte scremato in polvere viene miscelato con l'acqua presso una stazione di miscelazione e inviato a un serbatoio, dove viene pastorizzato e standardizzato. Il latte con un contenuto di grassi diverso viene conservato in serbatoi intermedi prima del trattamento UHT. Il processo richiede elevati investimenti per le apparecchiature, le tempistiche sono lunghe e le perdite di prodotto sono difficili da evitare. E se il processo potesse essere semplificato? "Volevamo eliminare il passaggio di pastorizzazione, nonché l'intervento umano", spiega Reinders. Come dice il proverbio, "se fai quello che hai sempre fatto otterrai quello che hai sempre ottenuto".

Scoprite in che modo Sadafco ha ridotto i tempi e automatizzato i propri processi leggendo il case study Changing the game (pdf)

Case study su Sadafco

Case study

Visualizza/scarica il case study Changing the game(pdf)