Siete alla ricerca di una soluzione conveniente per il riempimento di gelato? Fate attenzione a questi costi nascosti!

I produttori che desiderano ridurre i costi della produzione del gelato sono solitamente interessati a due cose: apparecchiature per il trattamento che non richiedono un grande investimento e una soluzione che usi al meglio le materie prime. Si tratta di un'equazione difficile da risolvere se si intende anche ridurre gli sprechi e ottenere un prodotto attraente.


Alcune materie prime sono caratterizzate da una qualità non uniforme, e questo comporta grandi esigenze in termini di apparecchiature per il trattamento. Ad esempio, oltre alla ovvia necessità di mantenere i coni al riparo dall'umidità durante il trattamento (poiché può causare cambiamenti nella forma e/o renderli fragili), il distributore di coni deve gestire difficoltà come briciole che influenzano la distanza tra i coni in pila e difetti comuni come la punta inferiore del manicotto ritorta, che blocca così il cono nella parte bassa. Anche l'altezza della pila influenza la pressione tra i coni. Tutti questi fattori possono influenzare la separazione dei coni e causare interruzioni ricorrenti, nonché grandi quantità di sprechi.

Le unità di distribuzione dei coni più semplici spesso fanno affidamento solo sulla gravità per separare i coni. In condizioni ideali, se i coni sono di qualità perfetta, questo non è un problema. Ma con le deviazioni di qualità descritte in precedenza, questa soluzione non è sufficiente. Un efficace distributore di coni deve comprendere una soluzione meccanica affidabile e precisa che tiri in modo fermo e delicato i coni dalla pila senza lasciare segni e garantendo tempi di inattività e sprechi ridotti al minimo.

Un'altra parte fondamentale della macchina riempitrice di gelato è l'unità di spruzzo del cioccolato. I sistemi di spruzzo più semplici si basano solitamente sulla pressione dell'aria e mancano di dosaggio volumetrico. Questo significa che lo spruzzo tende a essere disordinato e, a volte, eccessivo, con un conseguente spreco di cioccolato. I numeri diventano rapidamente elevati. Con una produzione di 18.000 unità l'ora, uno spruzzo eccessivo di un grammo per unità equivale a 18 kg di cioccolato sprecati per ogni ora di produzione. Regolando un sistema più semplice e basato sulla pressione per spruzzare meno cioccolato, tipicamente si ottiene uno strato non uniforme di cioccolato all'interno del cono, con alcune parti che non vengono rivestite affatto. Il cono risulta così inzuppato e i consumatori sceglieranno un altro prodotto.

In aggiunta, esistono diversi fattori a cui occorre fare attenzione nella scelta di macchine riempitrici per il gelato con bassi costi di investimento. Robustezza generale, flessibilità per diversi prodotti con cambi veloci, funzionamento facile e affidabile e poca manutenzione sono alcuni dei fattori che avranno un grande impatto sui profitti. Prendendo tutto questo in considerazione, l'investimento più economico potrebbe rivelarsi un affare meno vantaggioso in termini di costi di produzione e Total Cost of Ownership.

Il nostro consiglio: prima di scegliere un prodotto dal costo basso, analizzate bene il costo totale.