Nessuno spreco: il segreto per ridurre i costi nel riempimento di gelato

Quali sono i fattori che influenzano i costi nel riempimento del gelato e in che modo è possibile affrontarli? Abbiamo analizzato il problema e scoperto che la riduzione degli sprechi è di fondamentale importanza per le prestazioni globali e per i profitti. Ecco come funziona.


Il riempimento di gelato, come tutti gli altri processi complessi, non è mai forte quanto il suo anello più debole. Per i produttori di gelato che puntano a un funzionamento efficace e senza problemi e un rendimento elevato e costante, è importante investire in una macchina che offra soluzioni robuste e affidabili per gli anelli del processo che sono, tradizionalmente, più deboli. Questi anelli deboli sono spesso identificati nel distributore di coni e nell'unità di spruzzo del cioccolato. Più solidi e meno complicati sono questi elementi, maggiore è la possibilità che la macchina riempitrice fornisca la quantità e la qualità specificate, con il minimo spreco. È importante tenere presente che gli sprechi non sono definiti solo come lo spreco diretto di coni, gelato, cioccolato ecc. che occorre gettare. Tra gli sprechi vanno inseriti anche la corrente elettrica e le ore di manodopera che sono uguali, o maggiori, in un processo meno solido. Il risultato? Un costo di produzione notevolmente più elevato.

In condizioni ideali, la maggior parte delle macchine confezionatrici per il gelato garantiscono buoni tempi di funzionamento. Ma le condizioni reali spesso includono materie prime con un certo numero di difetti che possono comportare inceppature e successivi arresti di produzione. Pertanto, è importante utilizzare apparecchiature in grado di far fronte a piccole deviazioni nelle materie prime - coni, coperchi, cioccolato - senza influenzare la produzione, ovvero senza prevedere tempi di inattività non pianificati.

Altrettanto importante è concentrarsi sugli sprechi di gelato e cioccolato causati da fluttuazioni di precisione lungo una linea di riempimento. Dal momento che ai clienti vengono garantiti volumi e pesi specifici, l'apparecchiatura deve poter garantire un livello di riempimento minimo in ciascun cono o coppetta. Minore è la fluttuazione e maggiore sarà la precisione di riempimento di ciascuna unità, e minori saranno gli sprechi.

Soprattutto per le macchine riempitrici con una pianificazione della produzione flessibile, ore di manodopera e materie prime sprecate all'avvio sono importanti fattori di costo. Questi devono essere tenuti in considerazione quando si valutano le prestazioni della macchina. Le sequenze di avvio e di arresto devono essere progettate per ridurre al minimo questi sprechi, ad esempio garantendo cambi facili e veloci, soluzioni per prevenire l'intasamento dell'unità di spruzzo del cioccolato e garantendo che tutti i coni e le coppette, dalla prima all'ultima linea, siano riempiti in modo omogeneo. ​​

Infine, poiché la macchina riempitrice fa parte di una linea, deve integrarsi perfettamente con le altre unità di trattamento, tra cui alimentatori di ingredienti, congelatori e tunnel di indurimento. Apparecchiature circostanti con una capacità insufficiente rallentano la produzione, mentre apparecchiature come un congelatore o un tunnel di indurimento non vengono utilizzate in tutto il loro potenziale, generando così un investimento eccessivo e sprechi di energia e manodopera.

Per concludere, esistono molti modi diversi per ridurre gli sprechi nel riempimento del gelato. Un buon inizio consiste nel trovare una macchina che offra soluzioni soluzioni solide per elevati tempi di attività, sprechi ridotti al minimo e un elevato livello di flessibilità, e che si integri bene con le apparecchiature di trattamento a monte e a valle. Il risultato? Meno sprechi di materia prima, di tempo, di energia e di capacità.

Per ulteriori informazioni sul riempimento di gelato, contattateci